Grrrrrazzzieee a tutti!!!! Si va avanti e non si cede ne' tempo ne' passo!

Scritto da C.Abbondanza - L.Carbone - vari



Avviso ai mafiosi: le vostre minacce non ci fermeranno, nel mirino siete voi!L'abbraccio in cui ci si è stretti oggi a Genova non era un abbraccio di quelli consueti, ma sentito, senza ipocrisie. Oggi in "diversi" ci si è ritrovati per dire che le minacce e intimidazioni mafiose non passano e non passeranno! E' stato l'esempio, credo, di ciò che serve all'antimafia per vincere: partire dai cittadini e non essere di parte, ma trasversale e senza ipocrisia o retorica. Non era solo solidarietà a me o sostegno alla Casa della Legalità, ma esempio di una presa di coscienza e partecipazione all'impegno per sconfiggere quel sistema di potere mafia-politica-affari che, con le complicità di pezzi dei settori di controllo, devasta le nostre vite! Grazie a Piombo Marco, Enrico Bini, Enrico Musso, Marco e Nicoletta Barberis, Barberis Alessandra, Riccardo Preve, Felice Airoldi, Riccardo Fucile, Paola Del Giudice... grazie ai ragazzi straordinari del MoVimento 5 Stelle dell'Emilia-Romagna (Bologna, Modena, Reggio Emilia...) e Nik e Serena, Werter, Matteo Olivieri, Patrizia Sardella... a tutti... ed ancora ai ragazzi del MoVimento 5 Stelle di Savona... Grazie a Liliana!!!! Grazie a Giovanna ed al suo coro. Grrrrrazzzzzieeee a chi ha lavorato giorno e notte per questo appuntamento... Enrico, Francesco, Ludovica, Andrea e Chiara... ed a tutti quelli che lo hanno diffuso in rete.
Grrrrrrazie al nuovo capo della Squadra Mobile che con lo Sco era presente. Grrrrrrazie allo staff della Fondazione Cultura di Genova. Ed ancora grrrrrazzzieeee a Giulio Cavalli che ci telefona per avere gli aggiornamenti e cercare di smuovere, insieme a Beppe Lumia, quanto è possibile perché sia data la protezione necessaria. Grazie a tutti quelli che sono venuti ed hanno riempito la sala in questo forte, davvero forte abbraccio... a tutti, ma proprio a tutti... ma in particolare a Clara con la piccola Matilda ed a Claudio con Barbara ed il piccolo Gabriele... che speriamo, quando saranno grandi, possano dire di ricordarsi strani discorsi su una cosa che non vedono più intorno a loro... la mafia! Oggi a Genova, in questo pomeriggio di novembre, c'era la BELLEZZA!!! Noi si va avanti... non si cede perché il futuro è ancora tutto da scrivere ed è nelle nostre mani!!!
C.Abbondanza

Di seguito il messagio di Liliana, la rassegna stampa, altri video...



Avviso ai mafiosi: le vostre minacce non ci fermeranno, nel mirino siete voi!

Il messaggio di Liliana Esposito Carbone da Locri

Christian Abbondanza ed a tutti i carissimi amici della Casa della Legalità e della Cultura
Carissimi! In questa giornata di idee e di azioni condivise, vi giunga il mio pensiero affettuoso e solidale!
Dalla mia Calabria , da questa Locride troppo torpida e pavida e a tratti " grigia ", seguo con interesse ed apprensione gli eventi di cui siete coraggiosi protagonisti, in particolar modo vicina a Christian, fraterno compagno di ideali e di scelte; chi mi conosce, chi ha conosciuto attraverso le mie parole la vita e la morte di mio figlio Massimiliano Carbone, ammazzato 7 anni e 2 mesi fa dai soliti noti omuncoli locresi , sa bene che ho pudore del mio dolore e nessuna difficoltà, invece ! , di gridare la mia indignazione per questa terra nostra violata e rassegnata.
La mafia, con l'iniziale minuscola, non faccia schifo ai giovani che cercano solo un breve momento di visibilità, ma invece essi la conoscano nella sua arroganza, nelle sue diverse forme di violenza, nelle sue tante modalità di mascherarsi ipocritamente per il vantaggio di pochi; e la conoscano bene, la ‘ndrangheta di Calabria che viaggia da sud al centro e al nord, e non più , come una volta, con il carretto... La conoscano, senza assuefarsene, senza subirne la perversa fascinazione, ma per evitarla. 
Fate capire a tutti che non si deve svendere la dignità della propria vita per ottenere i "favoruzzi" di una giornata , spiegate che la" cultura della cortesia" altro non è che uno schema di servitù, e che ottenere un privilegio di qualunque genere, oggi, piegando la testa davanti ai tracotanti, rende miserabile l'esistenza e coinvolge tanti innocenti, costretti a subire perché magari anche più deboli di noi.
Sarà un lavoro duro, se non si sfondano le numerose aree grigie, se le istituzioni resteranno defilate o , peggio, indifferenti; non è una dichiarazione di sfiducia, la mia, ma un'esperienza dolorosa che non taccio, consapevole come sono del mio dovere di dire e di agire di fronte alla inaccettabile rassegnazione di tanti cittadini che , umiliati e delusi, si arrendono alla violenza e alla negazione di ogni forma di Giustizia.
Il successo del vostro lavoro di educazione alla Legalità, portato avanti con coraggio è riposto nel vostro animo forte e nel grande rispetto dell'altro, sentimento che ho sempre potuto rilevare ; per queste ragioni, dunque, vi esprimo la mia solidarietà, vi incoraggio e vi prego di andare avanti, con la stessa dignitosa coerenza che finora vi ha fatto progettare un futuro migliore , e con il coraggio di operare ancora per creare quelle condizioni irrinunciabili di legalità e di giustizia sociale, perché davvero tutti possiamo autodeterminarci nell'armonia di una convivenza compiutamente civile.
Vi abbraccio, amici miei ! 
Siamo tutti in tempo per fare qualcosa di buono per il nostro tempo di contraddizioni e per le nostre città umiliate: IL FUTURO NON E' SCRITTO !
Liliana Esposito Carbone



Ariticolo de Il Fatto Quotidiano


Articolo di Benny Calasanzio


Articolo di Affari Italiani

dal sito del MoVimento 5 Stelle Bologna

dal blog di Giulio Cavalli

dal sito di SavonaNews



La pagina dell'appello
in sostegno della Casa della Legalità con le adesioni giunte



La nota di Christian Abbondanza
"A Genova il 26 novembre è importante esserci..."







FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger