Genova e Vado, due centrali a carbone radioattivo!

Scritto da C.Abbondanza - S.Castiglion

Se non ne parla Beppe Grillo nei suoi spettacoli o nelle mobilitazioni di piazza gli scienziati ed i medici che denunciano i rischi per la salute e la vita procurati dalle centrali elettriche a carbone, urlerebbero nel deserto. In Liguria abbiamo tre centrali, una a La Spezia, una a Vodo Ligure, una a Genova...
Quella di La Spezia è stata chiusa per oltre due anni e poi è stata riaperta a potenza ridotta e con camini alti 240 metri ma con effetti inquinanti mantenuti! A Vado Ligure vi è da anni (meglio dire da decenni) che vi è una mobilitazione per chiedere la chiusura dell'impianto della Tirreno Power che semina cancro, leucemie... morte. I dati che dimostrano gli sforamenti eclatanti dei limiti di legge sono conclamati, ma gli amministratori pubblici di Vado preferiscono integrare l'inquinamento della Centrale con quello di un nuovo mostro, la Piattaforma!
A Genova invece sembra che nessuno si accorga, a partire dalle Autorità di controllo, che c'è una centrale a carbone radioattivo al centro della città. E' al centro del Porto e con i venti può tranquillamente portare le nano particelle a Ponente, come a Levante, dalle banchine con i portuali al lavoro al Porto Antico pieno di turisti, dalla Fiera del Mare a Sampierdarena, passando per i quartieri collinari, dal Righi ai Camaldoli... Qui non solo non se ne parla, mentre i depositi di carbone (e di ceneri!) giacciono a cielo aperto sotto la Lanterna, ma addirittura le Istituzioni hanno pensato bene di allestire una bellissima passeggiata "alla Lanterna", con un belvedere provvisto di panchine... peccato che il belvedere (ed il respirare) sia quello della centrale, del carbone, degli inquinanti, della radioattività... Adesso hanno anche pensato, grazie al contributo dell'Enel, naturalmente, di illuminare con tante belle lucine colorate la Lanterna durante la notte... creando una bellissima immagine da cartolina! Chissà quanti turisti arriveranno alla Lanterna e scopriranno poi di essersi fatti il pieno di nanoparticelle radioattive, cancerogene e genotossiche!
Ahh naturalmente molti si ritroveranno le ceneri anche in casa o in ufficio... non solo perché le nanoparticelle non hanno filtri che le possano fermare, ma perché le ceneri del carbone - radioattive - vengono spesso usate per l'edilizia ed a Genova ed in Liguria si sa il calcestruzzo tira! La Procura quando ci butterà l'occhio?


RASSEGNA VIDEO




DOCUMENTI, ARTICOLI E INIZIATIVE SU:
FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger