Maurici (non a nome della CGIL) si schiera con gli indagati della tengentopoli genovese

Scritto da Ufficio di Presidenza

Venanzio Maurici, di cui abbiamo già parlato ampiamente, a nome della Fillea CGIL, si schiera con la Gino Mamone che ha annunciato di voler chiudere l'azienda "Eco-Ge" perché "criminalizzato"...


Il Maurici a nome della CGIL ha quindi dichiarato pubblicamente che viene associato Mamone "all'inchiesta sugli appalti senza avere nessun riscontro quindi danneggiandone seriamente l'immagine".

Peccato che le cose sia esattamente l'opposto di quanto afferma il Maurici. Non solo per le innumerevoli contestazioni per reati ambientali-amministrativi o per la vicenda Stoppani - su cui è aperta un inchiesta -, ma anche e proprio per il coinvolgimento diretto nell'inchiesta sugli Appalti del Comune di Genova. E' grave quindi che un dirigente sindacale si esprima in completa dissonanza dai fatti reali. Questo, naturalmente, oltre al fatto che i Mamone siano indicati da molteplici relazioni pubbliche (DIA, Commissione Parlamentare Antimafia,...) quale famiglia della ‘ndrangheta, da cui, tra l'altro, si è dissociata una componente divenendo questa collaboratrice di giustizia riconosciuta tale dallo Stato (non da noi o dai giornali!).

Ma per meglio chiarire leggiamo due semplici passaggi dall'ordinanza del GIP con cui sono stati eseguiti gli arresti di ieri, pubblicata integralmente da Il Secolo XIX.

"Gino MAMONE (anch'egli indagato in questo procedimento) rappresentante della "ECO.GE S.r.l." di Genova"

"Data Fonia : 19/02/2007  ora : 15:57

TESTO SMS INVIATO DA CASAGRANDE Massimo a FRANCESCA Stefano:
"Sabato mattina ho visto gino che aspetta la fattura. Quindi invia fattura da 10000 piu iva a eco.ge srl via e. Ferri11 genova 16161. Lunedì prossimo vedo a pranzo alfonso con Gino. Per quelli di Vercelli dammi ancora qualche che devono deliberare l'incarico alla tua società""

Noi, a differenza della CGIL - stando alle dichiarazioni di Maurici - invece ci schieramo con i magistrati e con coloro che collaborano con la giustizia per scardinare qualla "cupola" che ogni giorno viene resa più scricchiolante.


AGGIORNAMENTO 23.05.2008 ore 14.45

Ci ha contattato la CGIL Liguria precisandoci che le dichiarazioni espresse da Venanzio Maurici, agli organi di informazione in merito alla vicenda EcoGe e Mamone, non sono quelle della Confederazione, la quale non ha preso alcuna posizione in merito.



L'ordinanza del GIP integralmente pubblicata da Il Secolo XIX

Lo speciale sulla Tangentopoli genovese

Lo speciale sui Mamone

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger