La lunga lettera dal VENTRE Annunziato a tutela della famiglia e dell’azienda (che conferma quanto abbiamo scritto)

Scritto da Ufficio di Presidenza

L’Informativa del ROS specificatamente citata (e pubblicata integralmente) è del 2011, quindi assai recente, così come - tra l’altro - è ancora più recente la conferma dell’impianto accusatorio dell’inchiesta “madre”, ovvero “MINOTAURO”, da parte della Suprema Corte di Cassazione, o, ancora, la conferma derivante dallo scioglimento dell’Amministrazione del Comune di Rivarolo Canavese. Non può inoltre sfuggire sia che non si discute di fatti lontani nel tempo, sia che si parla di ‘NDRANGHETA non di bignè

L’Informativa in questione era centrata su un procedimento penale specifico relativo a questioni di ‘ndrangheta ed al condizionamento/inquinamento di tale associazione mafiosa nell’economia e nella politica (intendendo per “politica” non solo i rapporti con molteplici soggetti, bensì anche con la Pubblica Amministrazione). Anche la Giustizia Amministrativa, in uno dei tanti pronunciamenti relativi alla realtà del torinese, ha infatti precisato che si è di fronte ad «esiti di importanti procedimenti penali che hanno messo in luce la presenza ed il radicamento della ‘ndrangheta nel territorio torinese, con l’insediamento di numerose “locali” aventi forti interessi nell’economia legale, perseguiti attraverso una fitta rete di aziende e società direttamente o indirettamente controllate da aderenti al sodalizio criminale, conducendo anche allo scioglimento di due Comuni, Leinì e Rivarolo, per infiltrazione mafiosa».

Il fatto che in tale contesto di ‘ndrangheta - riportato dal ROS in quell’Informativa da tempo di pubblico dominio [se fosse stato un documento relativo ad attività in corso, ovvero coperto da segreto istruttorio non lo si sarebbe certamente pubblicato] - viene collocata la figura dei VENTRE e dell’azienda in allora attiva e mappata (la “EFFESER SRL” - ora “F.S.A. SRL”, così come anche il bar gelateria “LE GLACIER” di Rivoli) è elemento inconfutabile tanto che non viene smentito in alcun modo dalla lettera del VENTRE Alessandro, ma quasi rivendicato.

Nella lunga lettera del VENTRE Annunziato (a nome della sua persona, della sua famiglia e della sua azienda), infatti, non si negano in alcun modo i fatti da noi pubblicati, così come se da un lato si rivendica l’onorabilità del proprio nucleo familiare e delle proprie imprese, dall’altro non una mezza parola di condanna della ‘ndrangheta e di quei soggetti della c.d. “bastarda” con cui sono emersi i rapporti della famiglia VENTRE (oltre alla parentela, vedesi quella con OCCHIUTO Antonino, fratello della moglie del VENTRE Santo, il fratello dell’Annunziato e, con il padre, della “EFFESER SRL “- ora “F.S.A SRL”).
Non viene nemmeno smentito - e non potrebbe essere altrimenti - il fatto che il VENTRE Francesco (padre dell’Annunziato e del Santo) risultava coinvolto anche nell’inchiesta “ENTOURAGE” della DDA di Reggio Calabria che vedeva tra gli arrestati anche 6 affiliati alle cosche LIBRI e CONDELLO (procedimento recente che lo tirava in ballo per la sua attività imprenditoriale e quindi, anche in questo caso, non relativo a fatti di decenni fa). Nemmeno smentita alcuna sul ruolo nell’ambito societario delle imprese dei VENTRE (della “SAFAN SRL”, come già della “EFFESER SRL” ora “F.S.A. SRL”) del CAMBARERI Giuseppe indicato chiaramente nell’O.C.C. dell’inchiesta "MINOTAURO".

Se quindi confermiamo ogni singola riga di quanto pubblicato - così come di quanto esposto alle Autorità preposte -, in quanto pienamente ancorato agli Atti giudiziari citati, rigettando l’offerta del caffè, pubblichiamo qualche altro dettaglio della questione che già per come l’abbiamo pubblicata non ha visto - è bene ricordarlo - nessuno smentita nella lettera del VENTRE Annunziato - come si può comprendere leggendo la stessa lettera che si riporta in coda -.

 

1. L'appalto dell'Autorità Portuale di Savona

Dopo aver richiamato un breve excursus sui lavori nel Porto di Savona (da quelli in cui protagonisti erano le imprese dei FOTIA a quello eseguito dalla "Speedy" con il COSTANZA Salvatore agli arresti per 416 BIS) si è indicato che l'ultima nata della famiglia VENTRE, ovvero la "SAFAN SRL" si è aggiudicata un appalto (con procedura ristretta) con base di gara pari a € 1.289.000,00, che prevedeva «il possesso di attestazione SOA in corso di validità, nella categoria e classifica OG3» con un ribasso del 28,526 % e quindi per l'importo di € 1.012.329,75.

Si segnavala quindi che la "SAFAN SRL" non era in possesso dell'attestazione SOA, come doumentato dalla Visura Camerale dell'impresa. Il fatto che la "SAFAN SRLabbia ricorso al "prestito" (il termine tecnico corretto è "avvallimento") dell'attestazione SOA della società "EFFESER SRL" (ora "F.S.A. SRL), ovvero la società - sempre dei VENTRE - mappata nell'Informativa del ROS, seppur dato omesso dall'Autorità Portuale di Savona sia nel cartello del cantiere sia anche nel verbale di esito della gara, risulta chiaro nella Scheda appalto della banca dati AppaltiLiguria, di cui si produce estratto:


2. Il tandem delle imprese dei VENTRE

Già il dato appena evidenziato (la "SAFAN SRL", del VENTRE Annunziato, partecipa alla gara pur non avendo l'attestazione SOA necessaria per Legge, procedendo ad "affiancarsi" dell'ausilio dell'attestazione SOA dell'impresa "EFFESER SRL", ora "F.S.A. SRL", dei familiari VENTRE Santo e Francesco, mappata chiaramente dal ROS nell'Informativa citata e pubblicata) risulta non occasionale bensì dato praticamente sistematico, visto e considerato che tale pratica si è ripetuta per molteplici gare d'appalto di diversi soggetti pubblici, come documentano i documenti di appalti pubblicati online.

Risulta quindi evidente che esiste un legame saldo e sistematico, nell'acquisizione degli appalti pubblici, delle due imprese dei VENTRE, quella nata dopo le inchieste "MINOTAURO" ed l'operazione "ENTOURAGE" ed intestata al VENTRE Annunziato (la "SAFAN SRL") e quella già operativa prima dell'inchiesta "MINOTAURO" ed "ENTOURAGE" dei VENTRE Francesco e Santo (la "EFFESER SRL" divenuta poi "F.S.A. SRL").

 

3. L'unitarietà della famiglia VENTRE

Quanto si è visto già testimoniava - e documentava - l'unitarietà della famiglia VENTRE (Francesco, Santo e Annunziato) e tale elemento, come la sovrapposizione pressochè "perfetta" delle due imprese (la "SAFAN SRL" e la "EFFESER SRL" ora denominata "F.S.A. SRL") risulta da molteplici elementi documentali. Inoltre, come si apprende dalla affermazioni del VENTRE Annunziato, questo elemento di forte unitarietà risulta pienamente confermato.

Vediamo qualche elemento.

a) La sovrapponibilità delle due imprese è evidente dall'oggetto sociale delle stesse:

- l’oggetto sociale della "SAFAN SRL" (che come già evidenziato non possiede qualificazione SOA) risulta molto ampio, comprendendo attività di trasporto (anche di esplosivo); movimento terra; attività estrattiva; commercio all’ingrosso materiali per edilizia e prodotti agro-alimentari; commercio prodotti petroliferi; gestione discariche per rifiuti di qualsiasi genere; realizzazione e gestione di bonifiche di amianto o altro materiale di coibentazione; compravendita e noleggio anche a freddo di autovetture, automezzi, autocarri rimorchi, cassoni a tenuta; realizzazione e gestione piattaforme; costruzioni edili, stradali, ponti, viadotti, gallerie stradali, lavori in galleria, costruzione opere civili ed opere pubbliche, ristrutturazione opere pubbliche o centri storici e monumenti, lavori portuali, stoccaggio merci, costruzioni di gasdotti, oleodotti, lavori in gas e distribuzione di gas, costruzioni fognature, acquedotti, reti idriche, dighe; studio e progettazione, sperimentazioni, industrializzazione di tecnologie, impianti elettrici, telefonici e telegrafici, reti elettriche e telefoniche, segnaletica stradale, lavori ferroviari, lavori sistemazione agraria, forestale e di verde pubblico. L’oggetto sociale prevede inoltre: attività doganali per l’importazione e l’esportazione di materiali, merci, cose, animali; attività di agenzia per il lavoro come agenzia di lavoro interinale; il recupero, lo stoccaggio e lo smaltimento di rifiuti pericolosi e non; attività di industria boschiva e commercio di legnami, deposito per conto terzi di materiali, merci in genere, alimentari e non, merce infiammabile, merci eccezionali e fuori sagome, materiali esplosivi, materiali vari, di risulta, scarti di lavorazioni industriali, spazzatura; svolge attività pubblicitarie in genere;

- l’oggetto sociale della "EFFESER SRL" - ora "F.S.A. SRL" (che possiede la qualificazione SOA e che è quella mappata, con la famiglia VENTRE nell'Informativa del ROS), come nel caso precedente, molto ampio, ed indica: costruzioni edili, stradali, costruzioni di ponti, viadotti, gallerie stradali e ferroviarie, lavori di bitume su strade ed autostrade, movimento terra, lavori in galleria, costruzioni di opere civili ed opere pubbliche, ristrutturazioni di opere pubbliche o centri storici e monumenti, lavori portuali, stoccaggio di merci, costruzioni gasdotti, oleodotti, lavori in gas e distribuzione gas, costruzioni di fognature, acquedotti, reti idriche, dighe; studio, progettazione, sperimentazione, industrializzazione di tecnologie, lavori di impianti elettrici, telefonici e telegrafici, reti elettriche e telefoniche, segnaletica stradale, lavori ferroviari, lavori di sistemazione agraria, forestale e verde pubblico; gestione di bar, ristoranti, pizzerie, paninoteche, tavole calde con somministrazione di alimenti e bevande alcoliche e superalcoliche; la gestione di rivenditori di generi di monopolio ivi compresi giochi e servizi annessi autorizzati (a titolo meramente esplicativo: lotto, superenalotto, totip totocalcio, rivendita di carte telefoniche, pagamenti bollo auto, ricariche telefoniche, ecc); trasporti conto terzi di qualsiasi genere e con qualsiasi mezzo; trasporti conto terzi e conto proprio di materiale pericoloso e non, in discarica; gestione e smaltimento rifiuti pericolosi e non; il nolo a freddo e caldo di qualsiasi macchinario, autocarro e mezzi di cantiere; realizzazione e gestione di discariche di qualsiasi genere; spianamento, sbancamento e movimento terra per conto terzi con mezzi meccanici; vendita e affitto autoveicoli, autocarri e mezzi e attrezzature di cantiere e loro accessori; affitto di veicoli e macchinari in genere per la realizzazione dell’oggetto sociale.

L'unica differenza è quella relativa all'integrazione dell'oggetto sociale della "EFFESER SRL" effettuata nel 2005 per l'attivazione del bar "LE GLACIER" a Rivoli ("la gestione di bar, ristoranti, pizzerie, paninoteche, tavole calde con somministrazione di alimenti e bevande alcoliche e superalcoliche; la gestione di rivenditorie di generi di monopolio ivi compresi giochi e servizi annessi autorizzati (a titolo meramente esemplificativo: lotto, superenalotto, totip, totocalcio, rivendita di carte telefoniche, pagamenti bollo auto, ricariche telefoniche, ecc.)"


b) Altri dati che testimoniano il saldo legame tra le due imprese sono:

La società “SAFAN S.r.l.” - codice fiscale 02641010802, attiva dal 01.09.2010, in estrema sintesi, risulta:
avere sede legale in Via Provinciale snc, BAGNARA CALABRA (RC);

unità locale in RIVOLI (TO), Via Fratelli Macario 59A - fraz. CASCINE VICA (dal 05.09.2013);
capitale sociale di 10.000,00 € (conferito in denaro);
unico socio ed Amministratore unico VENTRE Annunziato;
procuratore con ampi poteri e rappresentante d’impresa CAMBARERI Giuseppe.

La società “EFFESER S.r.l.” (divenuta "F.S.A. SRL") - codice fiscale 01781790793 e partita IVA 04925191001, era stata costituita il 16.01.1991 ed iscritta dal 07.06.1995, in estrema sintesi, risulta:
avere sede legale in Largo Bravaccio 83, ROMA;

unità locali cessate:

- dal 18.09.1995 al 31.05.2010 a LAMEZIA TERME (CZ), Via XX settembre 107, sede amministrativa ed operativa;

- dal 15.07.1999 al 07.10.2011 a MILANO, Via Flavio Baracchini 2, direzione tecnica;

- dal 10.11.2001 al 21.08.2015 a BAGNARA CALABRA (RC), Via Provinciale snc. fraz. SOLANO INFERIORE, Ufficio tecnico e sede operativa;

unità locali attive:
a RIVOLI (TO), Via Ticino 2/B (dal 2005) - BAR con insegna “LE GLACIER”;
a RIVOLI (TO), Via F.lli Macario 61 (dal 2011) - Sede operativa, Ufficio.
capitale sociale di 31.200,00 € (conferito in denaro);
unico socio ed Amministratore unico (dal 1998) VENTRE Francesco;
preposto alla gestione tecnica NOVELLA Domenico;
procuratore con ampi poteri VENTRE Santo (dal 08.03.2004 al 10.04.2013);
risultavano “delegati” CAMBARERI Giuseppe (sino 2011 - data nomina non indicata) e PILLONI Sabrina (dal 17.11.2004 al 02.05.2006).

Quindi, procediamo:

- la sede legale della “SAFAN S.r.l.” coincide con l’unità locale a Bagnara Calabria (sino al 2015) della “EFFESER S.r.l.” (ora “F.S.A. S.r.l.”), così come coincide con il medesimo indirizzo il domicilio indicato dal socio-amministratore e dal procuratore della “SAFAN S.r.l.”;

- il CAMBARERI Giuseppe operativo per la “SAFAN S.r.l.” risultava operativo per la “EFFESER S.r.l.” (ora “F.S.A. S.r.l.”);


- Il recapito telefonico 0966.336008 indicato nella visura camerale della “EFFESER S.r.l.” (ora “F.S.A. S.r.l.”) per la propria unità locale attiva in Bagnara Calabra sino al 2015, risulta da una semplice ricerca in internet del VENTRE Annunziato che, come visto, non compare nella citata impresa bensì nella “SAFAN S.r.l.” come socio unico ed amministratore unico:

Da visura camerale “EFFESER S.r.l.” (ora “F.S.A. S.r.l.”)


Da siti internet rintracciati con ricerca del numero telefonico “0966336008” attraverso motore di ricerca google:

- Risulta poi ulteriore elemento significativo che da Bagnara Calabra entrambe le imprese abbiano attività e sedi presso RIVOLI in Provincia di Torino:


4. Dagli Atti, qualche estratto


Sulla base dei dati disponibili da Atti Giudiziari relativi all’articolata manovra investigativa “MINOTAURO” coordinata dalla DDA di Torino e seguita dal ROS, come abbiamo indicato, emergono significativi elementi in merito ai soggetti citati.

Se già nell’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa dal GIP di Torino in riferimento all’Op. “MINOTAURO”, emergeva l’indicazione del CAMBARERI Giuseppe (pag. 937) «[…omissis…] Annotazione di Polizia Giudiziaria datata 22.06.2007 relativa al servizio di o.c.p. svolto in Ozegna (TO) nei pressi del ristorante “Monnalisa” per documentare l’incontro avvenuto tra: OCCHIUTO Antonino, OCCHIUTO Domenico Antonio, CAMBARERI Giuseppe, FEDERICO Vincenzo, SURACE Annunziato, PALAMARA Lorenzo; […omissis…]», è soprattutto nella successiva Informativa del ROS datata 19.12.2011 che emergono elementi che conducono ad inquadrare con precisione il nucleo dei VENTRE.

In particolare, nella citata Informativa, avente oggetto “Procedimento Penale Nr.6191/07 R.G.N.R. D.D.A. della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino. - Informativa relativa alle ulteriori indagini sull’organizzazione criminale denominata ‘ndrangheta con particolare riferimento alla sua presenza nel tessuto territoriale del Canavese e alle attività imprenditoriali di IARIA Giovanni, esponente del locale di Cuorgnè (TO)”, oltre al richiamo all’incontro già indicato nella citata Ordinanza in cui è indicato il CAMBARERI che il ROS ripropone (pag. 187 - «Si ricorda peraltro che il giorno 22.06.2007 OCCHIUTO Domenico Antonio ha preso parte ad un incontro in Ozegna (TO) nei pressi del ristorante “Monnalisa” documentato mediante servizio di osservazione unitamente a OCCHIUTO Antonino, CAMBARERI Giuseppe, FEDERICO Vincenzo, SURACE Annunziato, PALAMARA Lorenzo»), si legge:

«3.e I contatti tra BERTOT Fabrizio, BATTAGLIA Antonino, MACRI‟ Giovanni con VENTRE Francesco durante la campagna elettorale per le elezioni al Parlamento Europeo.

Al fine di comprendere il senso delle conversazioni occorre spiegare chi sia VENTRE Francesco

VENTRE ha un legame di parentela con il responsabile della c.d. “bastarda” OCCHIUTO Antonino, in quanto la sorella di quest’ultimo, OCCHIUTO Grazia Maria Giuseppe (cl.1971) è sposata con VENTRE Santo, figlio di VENTRE Francesco.

E’ titolare della “EFFESER”, impresa a r.l., con sede legale in Roma largo Brancaccio n.83, iscritta nel registro delle imprese dal 7.06.1995. (…)

Altre sedi operative dell’azienda sono registrate in Bagnara Calabra (RC) via Provinciale s.n., Rivoli (TO) via f.lli Macario n.61, mentre in Rivoli (TO) via Ticino n.2/B è sito il bar ad insegna “LE GLACIER” (ramo d’azienda aperto nell’anno 2005).

Le attività svolte da oggetto sociale sono costruzioni edili, stradali, costruzioni di ponti, viadotti, gallerie stradali e ferroviarie, lavori di bitume su strade ed autostrade, movimenti di terra, lavori in galleria, costruzioni di opere civili ed opere pubbliche, ristrutturazioni di opere pubbliche o centri storici e monumenti, lavori portuali, stoccaggio di merci, costruzioni di gasdotti, oleodotti, lavori in gas e distribuzione gas, costruzioni di fognature, acquedotti, reti idriche, dighe; lo studio, la progettazione (servendosi di volta in volta di tecnici iscritti negli appositi albi professionali), la sperimentazione, la industrializzazione di tecnologie, lavori di impianti elettrici, telefonici e telegrafici, reti elettriche e telefoniche, segnaletica stradale, lavori ferroviari, lavori di sistemazione agraria, forestale di verde pubblico;

e per il ramo d’azienda sito in Rivoli via Ticino:
la gestione di bar, ristoranti, pizzerie, paninoteche, tavole calde con somministrazione di alimenti e bevande alcoliche e superalcoliche; la gestione di rivenditorie di generi di monopolio ivi compresi giochi e servizi annessi autorizzati (a titolo meramente esemplificativo: lotto, superenalotto, totip, totocalcio, rivendita di carte telefoniche, pagamenti bollo auto, ricariche telefoniche, ecc.)

Il capitale sociale di 31.200 € i.v., risulta essere in capo al solo VENTRE Francesco, il quale riveste anche la carica di amministratore unico.

Altre cariche nella compagnie societarie sono:
- VENTRE Santo, procuratore;
- NOVELLA Domenico, preposto alla gestione tecnica.

Da accertamenti presso la banca dati Anagrafe Tributaria, nonché dalla consultazione del sito internet dell’azienda, si è venuti a conoscenza dei lavori eseguiti in forza ad aggiudicazione di appalti pubblici nel territorio nazionale. 

Nella sottonotata tabella vengono compendiati i dati relativi negozi giuridici registrati presso i competenti Uffici dell’Agenzia delle Entrate, e trascritti all’anagrafe tributaria, a partire dall’anno 2002:



A ciò si aggiungano i dati relativi i lavori eseguiti nel corso degli anni desunti dal sito dell’azienda alla sezione “portfolio”:









LA EFFESER SRL E IL RUOLO DI VENTRE FRANCESCO NEL PROCEDIMENTO PENALE NR.1738/2006 RG.NR. DDA DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI REGGIO CALABRIA

Nel novembre 2010, il Centro Operativo DIA di Reggio Calabria ha dato esecuzione [operazione convenzionalmente denominata ENTOURAGE] dei provvedimenti emessi nel procedimento penale nr.1738/2006 R.G.N.R. iscritto dalla DDA di Reggio Calabria, che ha portato all'arresto di sette persone ed all'interdizione per due mesi di trenta imprenditori. Gli arrestati, tra cui 6 affiliati alle cosche Libri e Condello e un imprenditore, sono accusati di associazione mafiosa, estorsione e danneggiamento aggravati, ricettazione, detenzione e porto abusivo di armi, componenti di un'organizzazione che, secondo gli inquirenti, avrebbero controllato e si sarebbero spartiti undici appalti per l'esecuzione di lavori pubblici, tra il 2003 ed il 2007, dividendosi un totale di cinque milioni di euro di commesse della Provincia, del Comune ed altri enti di alcuni centri dell’hinterland. Gli appalti riguardavano vari settori d'intervento della pubblica amministrazione: dalla realizzazione della rete fognaria e della pubblica illuminazione alla manutenzione delle strade.
I 30 imprenditori interdetti sono accusati di avere costituito un cartello per spartirsi gli appalti.
Tra gli indagati compare VENTRE Francesco, si riporta il capo di imputazione redatto dal GIP del Tribunale di Reggio Calabria nell’ordinanza in parola:

[...]
Appalto relativo ai “Lavori per la realizzazione della strada di collegamento Vinco-Vinco Superiore”

MESIANO Andrea Pasquale - AUTELITANO Emilio - SICLARI Cristofaro - LOMBARDO Francesco - ITALIANO Giasone – VENTRE Francesco - DEMASI Girolamo - CARUSO Giuseppe – MARZANO Francesco - ZOCCOLI Emilia – GIURLEO Angelo - FILIPPONE Antonio - FAZZARI Pierino – GULLACE Ferdinando – FRISINA Giuseppe - FOTI Rocco - FOTI Annunziatino – FOTI Giovannino – MAFRICI Domenico – CARIDI Carlo – CAMERA Domenico – CAMERA Rocco - TEDESCO Valter:

M) delitto p.p. dagli artt. 110 – 353 c.p., perché, in concorso tra loro, rivestendo i seguenti ruoli e qualità:
tutti (ad eccezione di Tedesco Valter), quali legali rappresentanti di altrettante imprese edili partecipanti alla gara di seguito indicata;
TEDESCO Valter quale geometra in contatto con gli imprenditori suddetti e da questi incaricato di curare gli aspetti esecutivi dell‟accordo collusivo tra essi intercorrente;
mediante collusioni consistite in un accordo finalizzato a pilotare l’aggiudicazione della gara di appalto relativa ai Lavori per la realizzazione della strada di collegamento tra Vinco e vinco Superiore, gara indetta dal Comune di Reggio Calabria in data 14.10.2004 (data di affissione del bando di gara all’Albo Pretorio) ed aggiudicata il 10.11.2004 mediante lo svolgimento irregolare del pubblico incanto ed in particolare:
tutti gli imprenditori sopra menzionati stabilendo di partecipare alla gara di appalto in questione presentando offerte previamente concordate con riferimento alla percentuale di ribasso nelle stesse indicata e/o mettendo a disposizione, a tal fine, i dati relativi alle rispettive imprese;
Tedesco Valter predisponendo in concreto il piano di offerte finalizzato a realizzare il condizionamento della gara in favore dei partecipanti all‟accordo e/o curando materialmente la compilazione delle offerte e la allegazione della documentazione necessaria per partecipare al pubblico incanto;
turbavano la gara di cui sopra, influenzandone l’esito. In Reggio Calabria, il 10.11.2004

[...]

Ed ancora, riguardo il capo di imputazione, si legge a pagina 262 dell’Ordinanza:

[...]

In buona sostanza muovendo dall’analisi dell’appalto di cui al capo M) gli inquirenti hanno ricostruito la catena di rapporti che collegava l‟un l‟altro tutti gli imprenditori chiamati in causa nel capo di imputazione, circostanza particolarmente significativa.
L‟accertata esistenza di rapporti di mutua collaborazione e scambio tra gli indagati, il collegamento di tutti, anche via mediata (emblematico il caso del collegamento tra Edilimpianti- Ieropoli e di Ieropoli con Tedesco Valter circostanza che rende plausibile il collegamento indiretto Edilmpianti-Tedesco e così tra Tedesco e le imprese collegate certamente a Edilmpianti) con Tedesco Valter accredita realisticamente l’ipotesi di un sistema in cui al vantaggio conseguito, nel caso concreto, da un’impresa, è seguito o seguirà, ragionevolmente, in altra e prossima occasione, il vantaggio di un‟altra impresa inserita nel cartello.
[...]


In ordine ai dati che attestano la collaborazione lavorativa tra VENTRE Francesco ed OCCHIUTO Antonino, si sottolinea che da una consultazione alla banca dati INPS si è verificato che OCCHIUTO Antonino, nell’anno 2004 e nel mese di gennaio 2005 ha percepito competenze dalla EFFESER di VENTRE Francesco (…).

Nei mesi di febbraio-marzo del 1997 ha lavorato per la ditta individuale VENTRE Santo.

Peraltro lo stesso BERTOT Fabrizio, durante l’escussione testimoniale del giorno 25 ottobre 2011 ha dichiarato che il VENTRE si è presentato unitamente a OCCHIUTO Antonino per effettuare lavori di asfaltatura per il Comune di Rivarolo Canavese, lavori che poi di fatto sono stati materialmente effettuati dall’impresa di OCCHIUTO.

[...]

[...]

Passando ora al contenuto delle conversazioni intercettate sull’utenza cellulare di BATTAGLIA Antonino e quella in uso a BERTOT Fabrizio, emerge che alla fine del mese di maggio del 2009, successivamente alla consultazione elettorale delle elezioni del Parlamento Europeo, BATTAGLIA e MACRI’ Giovanni hanno sollecitato BERTOT Fabrizio a contattare direttamente VENTRE Francesco. Assolutamente rilevate appare il fatto che, nel corso del dialogo successivamente registrato tra BERTOT e VENTRE, quest’ultimo specifica di volerlo incontrare per poter discutere di alcune questioni e ricorda di avergli telefonato quattro anni prima. 


Si aggiunga che in un occasione, BATTAGLIA Antonino, durante una conversazione telefonica intercorsa con MACRI’, confonde VENTRE Francesco con DEMASI Salvatore detto “GIORGIO” il “capo del locale di Rivoli”.

Si veda il testo delle conversazioni.


Il giorno 22.06.2009, alle ore 12.06, SOLA Giuseppe telefona a BERTOT Fabrizio
(progressivo nr.2841 utenza BERTOT Fabrizio …)

BERTOT: Pronto?!?

SOLA: Fabrizio?!?

BERTOT: Sì?

SOLA: Sono Beppe SOLA

BERTOT: ciao dimmi!

SOLA: ascolta ti disturbo?

BERTOT: dimmi...dimmi!

SOLA: ascolta...c'è un...calabrotto che ha un bar a Rivoli che vuole il tuo numero di telefono... no questo qua è amico di MACRI' (si tratta del  “bar Le Glaciere” sito in Rivoli, via Ticino 2/b, gestito dal VENTRE)

BERTOT:  sì

SOLA: (pausa,ndr)...vuole il tuo numero di telefono...glielo posso dare?

BERTOT: (pausa,ndr)...ehhh...digli di...parlare connn....con MACRI'!?!

SOLA: io MACRI' non...non c'ho il numero di MACRI'

BERTOT: no..no... ma se lui è amico di MACRI'...che parli con MACRI'!

SOLA: ehh...ahhh....voleva il numero di MACRI' anche...il tuo o quello di MACRI'!

BERTOT: ....Dagli quello di MACRI'...te lo do io!

SOLA: sì...grazie

BERTOT: spetta eh?...335

SOLA: 335

BERTOT: 5749

SOLA: 5749

BERTOT: 247

SOLA: 247....3355749247 (utenza intestata alla F.LLI MACRI‟ srl. ed in uso a  MACRI’ Giovanni, ndr) ...ti ringrazio
BERTOT: 5749247

SOLA: ti ringrazio

Il giorno 22.06.2009, alle ore 12.21, BATTAGLIA Antonino telefona a MACRI’ Giovanni 
(progressivo nr.1290 utenza 3333472911 in uso a BATTAGLIA Antonino …):

MACRI’: si!

BATTAGLIA: che c'è Giovanni!

MACRI’: ciao... puoi segnarti un numero di telefono?

BATTAGLIA: un numero di telefono?

MACRI’: si!

BATTAGLIA: ...aspetta che prendo una penna!

MACRI’: si!

BATTAGLIA: dimmi!

MACRI’: 335...

BATTAGLIA: ehh... cazzo! ho preso una penna che non scrive... 335...

MACRI’: 67...

BATTAGLIA: si!

MACRI’: 70...

BATTAGLIA: si!

MACRI’: 121... [ndr.- Numero dettato: 3356770121, utenza in uso da VENTRE
Francesco]
BATTAGLIA: di chi è?

MACRI’: Rivoli!

BATTAGLIA: chi?

MACRI’: quello di Rivoli!

BATTAGLIA: ma di...di coso là... di...

MACRI’:  si!

BATTAGLIA: ...DEMASI!

MACRI’: chiamalo! perchè dice che vuole fissare un appuntamento con FABRIZIO! 

BATTAGLIA: ah! va bene…

MACRI’: ok?

BATTAGLIA: ok!

MACRI’: va bene...

BATTAGLIA: ciao...

MACRI’: ciao... ciao...

Il giorno 22.06.2009, alle ore 17.14, BERTOT Fabrizio telefona a VENTRE Francesco
(progressivo nr.2867 utenza 335243107 in uso a BERTOT Fabrizio …):

VENTRE: pronto...

BERTOT: pronto... VENTRE?

VENTRE: si!

BERTOT: sono Fabrizio BERTOT... il Sindaco di Rivarolo...

VENTRE: ciao Fabrizio...

BERTOT: ciao!

VENTRE: come stai?

BERTOT: tutto bene?

VENTRE: tutto bene si... no oggi mi... poi ci siamo visti con MACRI'!

BERTOT: ah! lei... non c'è l'avevi il mio numero? perchè qualcuno mi ha detto... dice...
VENTRE ti sta chiamando da... uhmm... dico... bè! c'è l'ha il mio numero! poi ho detto... alla fine a me...
VENTRE:  si si...

BERTOT:  ...qualcuno me l'ha dato... ho detto... bò! lo chiamo!

VENTRE: si! e va bene...

BERTOT: ...tutto qua...

VENTRE: no... ci siamo sentiti... poi... no... io volevo soltanto che scambiassimo
 qualche... insomma... 

BERTOT: eh! vediamoci!

VENTRE: ecco...

BERTOT: ...non...non sei mai da queste parti?

VENTRE: ...e io vorrei... si! si! ma vorrei che... tu sai sei impegnato... magari... dici... 
sei sicuro... ci vediamo magari domani... 

BERTOT: certo... si si!

VENTRE: ...oppure mi chiami... se vieni da queste parti...

BERTOT: si... ma certo... ma no... vediamoci!

VENTRE: eh!

BERTOT: ...ma ci mancherebbe... eh! cavolo...

VENTRE: e facciamo così!

BERTOT:  ...ehhh... quando vuoi... puoi... nel senso...

VENTRE: io questa settimana se non vado giù... perchè maggiormente sempre faccio 
15...20 giorni qua... e poi vado giù una settimana!

BERTOT: ah! ho capito... e quando sei su? adesso quand'è che vai giù?

VENTRE: no adesso... penso sta settimana di rimanere... se c'è qualcosa magari non lo so... poi...
BERTOT: eh! adesso... 

VENTRE: ...o ti chiamo... 

BERTOT: eh! chiamami! 

VENTRE: eh!

BERTOT: ...ehh... ci vediamo... ci mettiamo d'accordo il giorno prima per il giorno dopo!

VENTRE: si! facciamo così!

BERTOT: si... volentieri...

VENTRE: va bene...

BERTOT:  ...poi segnati il numero... che è questo qua dal quale ti sto chiamando...
VENTRE: si si! ma io... questo qua anche l'altra volta... anche quattro anni fa
questo era è! no che...

BERTOT: si... sempre quello è! certo... eh! ci mancherebbe...

VENTRE: va bene!

BERTOT: ...va bene... dammi un trillo! volentieri... ok?
VENTRE: va benissimo!

BERTOT: va bene... ciao... buona giornata...
VENTRE: ciao... grazie a te...

BERTOT: ciao... ciao...

VENTRE: ciao...

FINE BRANO.

 

5. Le Amministrazioni Comunali sciolte per mafia (ed il voto di scambio a Rivarolo Canavese)

Anche sul punto dei recenti scioglimenti (non dello "scioglimento" singolare) delle Amministrazioni Comunali di BAGNARA CALABRA e di RIVAROLO CANAVESE, le informazioni pubblicate risultano assolutamente corrette.

Partiamo da BAGNARA CALABRA. Giunta e Consiglio comunale sono stati sciolti con conseguente commissariamento per condizionamento della 'ndrangheta.
In quel Consiglio Comunale risultava esserci anche ROTTURA Francesco. Precisamente era Consigliere Comunale dal 2010 (anche con il ruolo di Presidente del Consiglio Comunale), rieletto nel 2011 (con funzioni di capogruppo) sino allo scioglimento degli organi elettivi per infiltrazione e condizionamento della ‘ndrangheta.
Il fatto che il torinese, residente a Messina ma domiciliato a Solano Inferiore, ROTTURA Francesco, fosse Consigliere Comunale di BAGNARA CALABRA risulta quindi pacifico. Così come il fatto che il ROTTURA Francesco rappresenti - di fatto - un'ulteriore elemento “unificante” delle due imprese “SAFAN S.r.l.” e “EFFESER S.r.l.” (divenuta poi “F.S.A. S.r.l.”) risulta inequivocabile.

Il predetto ROTTURA Francesco, come si evince dal Curriculum vitae del 2014 pubblicato sul sito del Comune di Bagnara Calabra ove era Consigliere Comunale (si veda curriculum dal sito comunale), risultava infatti operare per la “EFFESER S.r.l.” dal 1999 al 2000 (quale Responsabile Amministrativo e Gare), quindi ancora dal 2001 al 2004 (quale Responsabile Amministrativo, Gare e Gestione qualità aziendale) e dal 2005 al 2008 (quale Responsabile Amministrativo, Gare, Approvvigionamenti e Gestione qualità aziendale), nonché contemporaneamente per la “EFFESER S.r.l.” e la “SAFAN S.r.l.” dal 2010 al 2013, nella prima come “Responsabile Amministrativo, Gare, Approvvigionamenti, Sicurezza nei cantieri, Gestione qualità aziendale”, nella seconda come “Responsabile Sicurezza nei cantieri e Gestione qualità aziendale”.

Passando al Comune di RIVAROLO CANAVESE, ovvero ove era Sindaco il citato BERTOT Fabrizio e dove la 'ndrangheta aveva anche ulteriori ottime entrature, è stato sciolto per condizionamento mafioso.
Si deve anche ulteriormente ricordare che il procedimento penale relativo al voto di scambio politico-mafioso (416 TER) ha comportato in Appello,
a maggio 2015, le condanne del Segretario Comunale di RIVAROLO CANAVESE, BATTAGLIA Antonino, e dell’«imprenditore» MACRI' Giovanni a tre anni di carcere per i voti prodotti dal patto politico-mafioso alle Elezioni Europee del 2009 a favore del Sindaco di RIVAROLO CANAVESE, il BERTOT Fabrizio, candidato eletto nella lista del PDL.



Questo è quanto, dagli Atti e sui fatti. Di seguito la Lettera del VENTRE Annunziato a cui si è documentalmente risposto, anche se, come potrete constatare e come si è già detto, non smentisce assolutamente nessuno degli elementi che la Casa della Legalità aveva evidenziato e che si sono qui ribaditi punto per punto, dettagliandoli ulteriormente.


 

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger