Quando il Sindaco fa peculato...

Scritto da Ufficio di Presidenza
Non bisogna lasciarne passare una! Questi gestiscono la cosa pubblica come se fosse cosa loro e fuori da ogni vincolo esistente. Pericu se l'è inventata e la Vincenzi la mette in pratica. Si tratta di una bazzecola: 2.500.000,00 €. Questo è l'importo derivante dalle sanzioni per le "corsie gialle"...
Il Codice della Strada, art. 208, stabilisce che gli introiti delle sanzioni hanno una destinazione ben precisa che non lascia spazio alla discrezionalità delle Amministrazioni. Ma questo non conta, a Genova. Dalle pagine de Il Secolo XIX si è infatti appreso che, sulla base della Convenzione tra Comune di Genova e AMT, il Comune di Genova ha girato l'introito delle contravvenzioni - due milioni e mezzo di euro - all'AMT.

Questo si chiama "peculato" (art. 314 c.p.). Per questo, oggi, l'Ufficio di Presidenza della Casa della Legalità, ha presentato, alla Procura della Repubblica, una denuncia a carico di Marta Vincenzi e nei confronti di quanti altri eventualmente responsabili, per peculato ed altri eventuali reati che l'Autorità Giudiziaria individuerà.

L'interesse pubblico, dei cittadini viene continuamente piegato ad interessi privati, contro il principio della buona amministrazione ed in violazione delle normative e leggi vigenti. Noi non ne facciamo passare una.

La prossima settimana saranno adottate ulteriori iniziative legali, di cui vi daremo tutte le informazioni.


PS
Lo avevano già fatto con le "strisce blu" e AMI (l'azienda inventata dalla Giunta Pericu per scaricarci tutto il debito dell'AMT) ed ora fanno il bis. Sono senza limite!
FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleShareGoogleShareGoogleGoogleLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceWindowsLiveWindowsLiveBloggerBlogger